ChiamaPrenota
Visualizza telefono

Food Jazz dal Vino

Home » Food Jazz dal Vino
24 - Ago - 2016

FOOD & JAZZ DAL VINO – QUINTA EDIZIONE 2019/2020

Ecco il programma della V edizione di Food & Jazz dal Vino: per un maggiore approfondimento si prega di visionare il sito ufficiale della manifestazione hotelgio.it/fjdv

 

SI TORNA A SUONARE E ASCOLTARE JAZZ AL RISTORANTE ENOTECA GIO’ ARTE E VINI
dal 12 ottobre 2019 al 28 marzo 2020
Come ormai da tradizione l’Hotel Giò Wine e Jazz Area presenta la quinta edizione della rassegna Food & Jazz dal Vino.
“Una rassegna” dichiara Valeria Guarducci, titolare di Hotel Giò, “che si riconferma come punto di riferimento per gli appassionati di jazz, oltre che del buon bere e del buon mangiare. Una bella soddisfazione poter fare una sintesi delle trascorse edizioni con tre numeri, significativi: abbiamo ospitato 64 concerti , coinvolto 143 artisti e abbiamo avuto la soddisfazione di essere stati scelti da 11 gruppi musicali che hanno presentato in anteprima i loro lavori sul nostro palco “
“Siamo stati sostenuti in questa avventura dagli sponsor e colgo quindi l’occasione per ringraziarli tutti: è anche grazie a questo generoso sostegno che abbiamo potuto dare l’opportunità ai nostri clienti di ascoltare concerti di grande qualità, ma anche di gustare l’aperitivo con gli “Assaggi d’Arte” – la presentazione delle opere di pittori locali da parte di noti critici – e di gustare le ricette sapientemente cucinate dal nostro Chef Roberto Bigarini.
Tra le novità, non poche, di questa stagione è la nuova Direzione Artistica che abbiamo affidato alla nostra Responsabile Marketing , Lavinia Pagnotta*. Lavinia ha un curriculum di tutto rispetto, conosce 4 lingue e ha studiato musica fin dalla adolescenza; si è avvicinata al jazz in questi ultimi 5 anni. In fase di programmazione artistica Lavinia si è comunque avvalsa della consulenza dell’Associazione Culturale Perugia Big Band* (curatrice della direzione artistica nelle precedenti edizioni) e del manager musicale Vincenzo La Gioia*.”

Lieta di proseguire proficuamente la sua collaborazione con Apice, quest’anno infatti la Perugia Big Band non potrà seguire da vicino l’organizzazione della kermesse in quanto impegnata in altri progetti artistici. L’orchestra avrà comunque l’onore e il piacere di esibirsi nella data conclusiva del festival insieme alla cantante e pianista Carolina Bubbico, in un inedito tributo ai grandi successi di Battisti e Mogol.
“Siamo da sempre impegnati attivamente nella promozione della cultura musicale jazz in Umbria – afferma Mauro Radici per conto dell’Associazione Culturale Perugia Big Band – e desideriamo esprimere gratitudine al Gruppo Apice Hotels ed in particolare alla Signora Valeria Guarducci per aver fornito in questi anni la possibilità a molti artisti umbri e non solo di far conoscere la propria arte sul palco di Food & Jazz dal Vino.”
Dopo una prima stagione test tenuta a battesimo dai solisti della Perugia Big Band, è emerso che la principale valenza artistica del progetto risiedeva proprio nel poter fungere da cassa armonica per le eccellenze musicali della Regione e non, che il pubblico ha via via conosciuto meglio insieme ad altrettante tipicità enogastronomiche.
“Si è lavorato congiuntamente per promuovere in toto questo concept e anno dopo anno, questo è stato il messaggio cruciale. – prosegue Alberto Mommi della PBB – Nel tempo, Food & Jazz dal Vino si è aperto ad altri linguaggi e forme espressive, affiancato da iniziative quali “Un palco per me” con gli allievi della Scuola La Maggiore (2016-2017); ma anche Assaggi d’Arte (2017-2018) e Bottiglie d’Autore (2018-2019), coordinate da Stefano Chiacchella.”

“La Perugia Big Band ha sempre tenuto a mente il fatto che F&JDV è e resterà un’occasione concreta per fare cultura musicale a Perugia – conclude Fabrizio Rapastella – Quindi oltre al piacere di avervi partecipato direttamente (con un tributo a Frank Sinatra e ben due Concerti di Christmas Carols), non possiamo che avvertire empatia verso questa creatura ed auspicare vivamente che voli sempre più in alto!”

“Ho accolto con entusiasmo questa sfida” afferma Lavinia Pagnotta “ e come potete vedere dal programma allegato gli artisti coinvolti sono di spessore nazionale e internazionale. E’ per me un onore poter firmare questa quinta edizione che si prefigura essere di grande qualità, ma non dimentico mai che il nostro è un lavoro di squadra che vede coinvolti sia la Dott.ssa Guarducci sia tutti i miei colleghi, dalle Direzioni – Paolo Fiandrini e Maria Giovanna Masetti – allo Staff del Ricevimento, di Sala e Cucina e del Centro Congressi.
Quest’anno avremo 15 serate, dal 12 ottobre al 28 marzo: quando abbiamo iniziato a stilare il programma molti sabati erano già occupati per la presenza di congressi e gruppi, il che non ci avrebbe permesso di dare la giusta attenzione a questi eventi ed è per questo che oltre ai 10 sabati con musica live e concerto finale, FOOD & JAZZ DAL VINO presenta FISH & JAZZ DJ SET con 5 serate di venerdì durante le quali, in tutto relax il DJ Goobee* farà ascoltare i più famosi brani Jazz, di quelli che hanno fatto la Storia di questo genere musicale.
FISH & JAZZ DJ SET sarà infatti l’occasione di ascoltare jazz in sottofondo durante la cena, con una formula innovativa rispetto alle serate live: i clienti potranno arrivare all’ora preferita (ingresso al ristorante dalle 20 alle 22) e avranno la possibilità di degustare una cena a base di pesce fresco, anzi freschissimo, tant’è che dovranno fidarsi e affidarsi a Salvatore de Iaco che stilerà il menù degustazione solo in base a ciò che offrirà il mercato quel giorno: anche qui una novità, il menù sarà pubblicato solo il venerdì mattina “
“Ho voluto introdurre i menu degustazione a base di pesce il venerdì sera“ dice Salvatore De Iaco Food & beverage di Ristorante Enoteca Giò arte e Vini ,”per inaugurare una nuova formula che permetta ai nostri clienti di trascorrere piacevoli serate all’insegna della convivialità con un sottofondo musicale che il DJ Goobee selezionerà tra i vinili della sua collezione”.
Le serate di Food & Jazz dal Vino avranno la solita impostazione: durante l’aperitivo dalle 20,30 alle 21 si potranno godere i tradizionali “Assaggi d’Arte” con la possibilità di ammirare 10 opere dell’artista al quale è dedicata la serata, raccontate con un breve intervento dai più famosi critici d’arte della nostra Regione.
Anche qui una novità, quest’anno la presenza femminile sarà maggioritaria rispetto al passato; saranno infatti protagoniste otto artiste su nove pittori coinvolti, e sono tutte particolarmente quotate e capaci.
In questo progetto Stefano Chiacchella ha come sempre svolto il suo ruolo di Direttore Artistico; sarà l’unico uomo ad esporre le sue opere, il 14 dicembre e a lui va un caloroso ringraziamento per la consueta professionalità e disponibilità.
Dopo Assaggi d’Arte viene servita la cena degustazione e per finire il Concerto Live.
Di seguito il dettaglio delle serate.

Per prenotazioni e informazioni:
335 5630354 – 075 5731100

 

Tags: 

Comments are closed.

Booking Online Miglior prezzo garantito, davvero!