ChiamaPrenota
Visualizza telefono

Category Archive » Eventi

Home » Eventi
08 - Mar - 2018

Pasqua a Perugia

Pasqua a Perugia

Cosa è la Pasqua?

La Pasqua per la tradizione cristiana è la celebrazione liturgica più importante, in quanto simboleggia il sacrificio sulla croce fatto da Gesù Cristo per salvare l’umanità. Da cosa deriva la parola Pasqua? Pasqua viene dall’aramaico pasah ed è tradotta con passaggio, alludendo al passaggio sul Mar Rosso fatto da popolo ebraico durante la fuga dall’Egitto. La tradizione cristiana ha dato a questo termine il significato di passaggio del Cristo dalla vita terrena a quella eterna, avvenuto con la sua morte.

 

Quando cade la Pasqua 2018?

 

Vi siete mai chiesti perche il giorno di Pasqua non cada mai nello stesso giorno come altre feste? Una spiegazione c’è: la Pasqua ha sì una data variabile però è sempre la domenica successiva al primo plenilunio dopo l’equinozio di primavera, ossia può essere un giorno compreso tra il 22 marzo e il 25 aprile. Quest’anno cade il 1° di aprile e se cercate delle idee su dove trascorrere le vacanze di Pasqua e Pasquetta perché non scegliere l’Umbria con i suoi innumerevoli borghi e bellezze da visitare con tutta la famiglia?

 

 

Pasqua in Umbria

 

Scegliere di venire in Umbria per Pasqua permette di godere della primavera che inizia a far fiorire le campagne e rende i paesi e le città ancora più belli ed accoglienti.

In Umbria la Pasqua è molto sentita e ogni borgo partecipa attivamente a tutti i festeggiamenti della Settimana Santa attraverso le messe, le processioni e le rappresentazioni viventi della Via Crucis.

Sono tanti gli eventi e le manifestazioni proposti per trascorrere queste giornate di festa all’insegna della tradizione e delle eccellenze gastronomiche…perché Pasqua è anche buon mangiare!

Che cosa fare allora a Pasqua e Pasquetta se si viene in vacanza in Umbria?

 

Cosa fare a Perugia per Pasqua

 

Perugia come ogni borgo dell’Umbria si appresta a vivere la liturgia della Settimana Santa con grande partecipazione, secondo una tradizione che si tramanda di generazione in generazione.

La Domenica delle Palme, momento in cui si ricorda l’entrata di Gesù a Gerusalemme, si benedicono i rami d’ulivo che poi saranno custoditi in casa come protezione e simbolo di pace; c’è poi la messa per la benedizione degli olii crismali, la lavanda dei piedi il Giovedì Santo e le rappresentazioni viventi della Passione di Cristo con la Via Crucis il Venerdì Santo.

 

La Via Crucis

 

 

La rappresentazione della Via Crucis è l’evento più coinvolgente di tutte le celebrazioni pasquali e per realizzare quella che è una vera e propria rappresentazione teatrale vengono coinvolti ogni anno decine e decine di figuranti che, vestiti da penitenti, incappucciati e flagellanti,  sfilano a piedi scalzi con catene alle caviglie, per ricordare l’ascesa di Cristo al Calvario con la Croce e i momenti della Passione.

Molti paesi propongono questi eventi e viverli di sera, con le sole luci delle candele e delle fiaccole, significa non solo assistere ad uno spettacolo coinvolgente ma anche rivivere in prima persona l’esperienza del martirio di Cristo.

Dopo la veglia del Sabato Santo arriva infine la Domenica di Pasqua e ogni casa si riempie di gioia e di speranza e ci si prepara a festeggiare non solo la Resurrezione di Gesù, ma la rinascita della vita stessa, di cui farete parte anche voi.

 

La colazione di Pasqua a Perugia

 

La Domenica di Pasqua per le famiglie perugine inizia con una ghiotta colazione di mezza mattinata fatta coi prodotti della tradizione, semplici ma carichi di valenze simboliche. Come da tradizione si va a  messa e si porta con sé un cesto nel quale si sono preparati i cibi che poi saranno benedetti e si consumeranno con tutta la famiglia una volta tornati a casa. Cosa si mangia nella colazione pasquale? In tavola troverete le immancabili uova sode, simbolo cristiano di rinascita, il capocollo che è il salume molto saporito tipico di Perugia e la Torta di Pasqua, in altre zone dell’Umbria chiamata anche Pizza di Pasqua.

 

 

Che cosa è la Torta di Pasqua?

 

Se pensate che la Torta di Pasqua sia un dolce…sappiate che non è così! E non è nemmeno una pizza anche se qualcuno la chiama così. Cosa è allora?

E’ un impasto salato che si fa con farina, uova, tanto formaggio Pecorino e Parmigiano, strutto e pepe che viene cotto in stampi alti, tipo quelli che si usano per il Panettone. Il risultato sarà infatti una torta alta e bombata dal colore giallo acceso e dall’intenso sapore di formaggio…una delizia che accompagnata ai salumi locali stregherà anche i palati più esigenti di grandi e piccini!

Ogni donna ha la sua personale ricetta e ovviamente è convinta che sia l’unica vera originale…e la più buona! Quello che è certo è che la Torta di Pasqua merita di essere assaggiata almeno una volta nella vita!.

 

 

Vi chiederete se non si mangia nulla di dolce: ma certo che sì, la Ciaramicola, il dolce pasquale per eccellenza di Perugia! Cosa ha di speciale?

 

 

 

La Ciaramicola e la sua storia

 

La Ciaramicola non è un dolce qualunque ma è un piccolo capolavoro con un forte significato simbolico che spiega ogni suo ingrediente.  E’ un ciambellone reso di un bel rosa acceso dal liquore alchermes e decorato con una glassa fatta di meringa bianca cotta in forno e resa allegra da tanti zuccherini colorati. Già a vederla mette allegria e voglia di assaggiarla e i bambini, ma non solo, non potranno resistere. Ma quello che forse non sapete è che la Ciaramicola ha un significato strettamante legato alla storia della città di Perugia. L’impasto ha questo bel colore cremisi a contrasto col bianco della glassa perché ricorda lo stemma di Perugia, col Grifo argenteo su fondo rosso. Gli zuccherini colorati invece rappresentano i colori dei 5 Rioni storici della città: il bianco argenteo di Porta sole, il rosso di Porta Sant’Angelo, il blu di Porta Santa Susanna, il verde per Porta Eburnea e il giallo dorato per Porta San Pietro.

La tradizione vuole che un tempo la giovani donne la donassero ai propri promessi sposi per la Pasqua e ancora oggi è il dolce perfetto che si mangia alla fine del ricco pranzo della Domenica  Santa…o magari da portare via per il pranzo al sacco di Paquetta, per la tradizionale gita fuori porta.

 

 

 

La fiera di Pasqua

 

A Perugia il Lunedì dell’Angelo si può visitare la grande Fiera di Pasqua, ch ormai da qualche anno si tiene nel centro storico e è diventato un evento molto apprezzato sia dai perugini che dai numerosi turisti che vengono in Umbria a trascorrere qualche giorno di relax.

Le bancarelle si snodano lungo Corso Vannucci e Piazza Matteotti e offrono prodotti particolari di artigianato, antiquariato e gastronomia da molte regioni d’Italia.

Potrete fare una piacevole passeggiata e anche degli originali acquisti mentre visitate le bellezze della nostra città, gustandovi degli ottimi street food in tutta libertà.

19 - Dic - 2016

Le nostre passioni: chiedi a noi!

Chiedi a me!

Vuoi vivere Perugia come un vero Perugino?

Allora clicca qui e scopri le passioni dei dipendenti di Etruscan Chocohotel: Musica, Trekking, Running, Arte, Enogastronomia, divertimento…. ce n’è per tutti i gusti!

Clicca e leggi i contributi di Simona, Bianca, Valeria, Cristina, Laura, Giorgio e Elisa. Ognuno di loro ha le risposte alle tue domande!

19 - Dic - 2016

Perugina: Scuola e Museo del Cioccolato

Fabbrica del Cioccolato Perugina: Museo e Scuola per imparare l’arte del cioccolato.

Lezioni di cioccolato all’interno della scuola del Cioccolato! I più appassionati e golosi potranno provare l’esperienza unica di imparare l’arte dei maestri cioccolatieri. La Scuola del Cioccolato e il Museo della Perugina si uniscono per miscelare ottimi ingredienti: arte, cultura, gusto e benessere.

Per maggiori informazioni: www.perugina.com

13 - Dic - 2016

Gennaio – Epifania a Perugia

L’Epifania, il cui nome completo è Epifania del Signore, è una delle feste religiose cristiane e viene
celebrata ogni anno dodici giorni dopo il Natale, il 6 di Gennaio.
Il significato della parola Epifania deriva dal greco antico e vuol dire “manifestazione",
“apparizione”, e sin dai tempi del Cristianesimo antico è stata collegata alla Natività di Gesù Cristo.
Secondo la tradizione infatti una stella cometa avrebbe guidato i Re Magi in un lungo viaggio fino
all’umile capanna dove si trovava Gesù appena nato ed essi gli avrebbero reso omaggio portando in
dono mirra, incenso ed oro: il Signore si manifestava così simbolicamente a tutti i popoli della
Terra.

Che giorno è l’Epifania?

L’Epifania nella chiesa Cattolica, così come in quella anglicana, è una delle festività più importanti
e siccome cade dopo il lungo periodo delle festività natalizie e del Capodanno, ossia il 6 di
Gennaio, in Italia c’è il famoso detto che “L’Epifania tutte le feste porta via”, ad indicare la
chiusura di un lungo periodo di festeggiamenti.

Cosa Fare per L’Epifania 2018 a Perugia ?

L’Epifania è una festa molto sentita in Umbria e coinvolge soprattutto i bambini: quasi ovunque
non mancano eventi a loro dedicati.
E’ tradizione infatti che ai piccoli, nella notte della Vigilia dell’Epifania, la Befana porti dei doni .

Ma chi è la Befana ?

La Befana è una vecchina brutta, vestita con abiti logori che a cavallo di una scopa porta in un
grande sacco doni ai bambini nella notte tra il 5 e il 6 gennaio.
Per questo motivo è tradizione che i bambini lascino una calza appesa in casa così che la Befana li
riempia di dolciumi, se si sono comportati bene, oppure carbone (dolce!) se invece non sono stati
buoni. Ma non lascerà mai nessuno a mani vuote !!!
In molti borghi dell’Umbria il giorno dell’Epifania si rievoca proprio la venuta della Befana che
scendendo dai campanili delle chiese o dalle mura fortificate porta in dono giocattoli e dolciumi a
tutti i bambini, per la loro gioia.

Dove andare per il weekend dell’Epifania 2018 in Umbria con i bambini ?

In Umbria non mancano di certo le occasioni per i bambini per festeggiare l’Epifania e l’arrivo della
simpatica Befana.
A volte la Befana è molto più moderna e invece che con la scopa arriva in moto, su di un elicottero,
in barca al Lago Trasimeno oppure come a Perugia sui pattini …e pure aiutata a scendere col suo
sacco ricolmo di doni dai pompieri !!!
In alcuni borghi è accolta dai falò propiziatori per il nuovo anno appena arrivato e i bagliori del
fuoco scaldano le fredde serate invernali e riempiono l’atmosfera di magia e suggestione.
La festa dell’Epifania inoltre coincide con l’arrivo dei Re Magi a cavallo al cospetto di Gesù
Bambino nei numerosissimi presepi viventi che animano gli innumerevoli borghi dell’Umbria: uno
spettacolo che incanterà i vostri piccoli !

Come arrivare a Perugia per l’Epifania 2018?

Arrivare a Perugia per il weekend dell’Epifania 2018 è facile perché è una città che si può
raggiungere facilmente sia con i propri mezzi che con quelli pubblici.

Epifania 2018 a Perugia in macchina.

Arrivare a Perugia in macchina è molto facile ma vi consigliamo di spostarvi per la città utilizzando
i mezzi pubblici e il Minimetrò, in quanto i centro ci sono ancora i bellissimi Mercatini di Natale
alla Rocca Paolina e potrebbero esserci delle limitazioni all’accesso delle auto.
Vi suggeriamo allora di parcheggiare al parcheggio privato dell’Etruscan Chocohotel e di pendere
l’autobus per il centro alla fermata che si trova proprio davanti al nostro hotel.

Epifania 2018 a Perugia in treno.

Raggiungere Perugia col treno è comodissimo: scendendo alla stazione di Fontivegge troverete la
fermata per il pulman che vi porterà direttamente all’Etruscan Chocohotel.

Epifania 2018 in autobus.

Per chi sceglie di venire a Perugia in autobus il servizio Flixbus scende direttamente a Piazzale
Umbria Jazz dove si trova il Mnimetro che in breve permette di raggiungere la Stazione di
Fontivegge.

01 - Set - 2016

Febbraio – Festival del Cinema Città di Spello

Festival del Cinema Città di Spello ed i Borghi Umbri.

Finisce un film e tutti si alzano in piedi per lasciare la sala di proiezione quando ancora i titoli di coda stanno scorrendo e con loro velocemente passa l’immenso operato di chi ha contribuito con passione e professionalità alla sua realizzazione. quanto duro lavoro e sacrifici sono stati impegnati? E chi sono queste persone dietro i riflettori?

Ecco nascere nel 2012 il Festival del Cinema Città di Spello ed i Borghi Umbri “Rassegna concorso le professioni del cinema” dedicato ai professionisti del “dietro le quinte” del cinema.

Per maggiori info visitare il sito web dedicato all’ evento

Per prenotare una camera contattateci.

30 - Ago - 2016

Febbraio – NeroNorcia, mostra mercato di Tartufo

NeroNorcia Mostra Mercato del Tartufo

Un gustoso viaggio nel mondo del pregiato Tartufo Nero di Norcia e di tutti i prodotti tipici della zona nell’incantevole e storico borgo. Incontri, degustazioni, stand gastronomici, mostre tematiche e convegni dove più approfondito sarà il dibattito sull’economia del tartufo, la salvaguardia a livello legislativo, l’applicazione dei disciplinari di qualità, il turismo locale.

26 - Ago - 2016

Aprile – Pic & Nic a Trevi

Pic&Nic – Trevi

Pic&Nic a Trevi si caratterizza per essere un evento a dimensione d’uomo che lega tutti i partecipanti al territorio di Trevi, alle produzioni agroalimentari dell’olio, all’ambiente, alle potenzialità artistiche e culturali dell’area, trascorrendo una giornata a stretto contatto con la natura.

Tutte le info qui: www.picnicatrevi.it

25 - Ago - 2016

Aprile – Festival del Giornalismo

Festival Internazionale del Giornalismo 

Il Festival Internazionale del Giornalismo è stato fondato nel 2006 da Arianna Ciccone e Christopher Potter. Incontri-dibattito, tavole rotonde, presentazione di libri, proiezioni, documentari, mostre, interviste e workshop per parlare di giornalismo, informazione, libertà di stampa e democrazia nell’era dei social media.

Per maggiori informazioni: www.festivaldelgiornalismo.com

25 - Ago - 2016

Aprile – Perugia Tattoo Convention

peruga-tattoo-conventionFinalmente anche Perugia avrà la sua prima Perugia Tattoo Convention!

Negli ultimi venti anni abbiamo assistito ad una esponenziale crescita del fenomeno culturale e sociale del tatuaggio. La riscoperta delle culture legate alla Polinesia, al Giappone, alla cultura marinaresca e militare americana ed europea, ha visto proliferare studi di tatuaggi in ogni parte del mondo. Contestualmente, la necessità degli artisti di confrontarsi e la esigenza di sperimentare e migliorare nuove tecniche e l’utilizzo di nuovi materiali, ha originato, da ormai più di vent’ anni, l’organizzazione di convention di tatuatori, prima nelle principali città, poi via via, secondo schemi di reticolato sempre più fitti, in tutta Italia. Il grande richiamo di pubblico originato dagli artisti stranieri e italiani di fama internazionale non è meno importante del fascino creato dalle nostre meravigliose città sugli artisti in questione.

La Perugia Tattoo Convention si svolgerà nell’ ultimo fine settimana di Maggio e più precisamente il 27-28 e 29, presso il Perugia Centro Congressidell’ Hotel Giò. L’evento ospiterà i più importanti tatuatori professionisti sia italiani che stranieri provenienti da tutto il mondo.
L’ Hotel Giò in via Ruggero D’Andreotto, 19, con le sue 206 camere, 26 sale meeting interamente dedicate al jazz e l’auditorium con 700 posti, si propone come funzionale struttura congressuale e come punto di riferimento per il Centro Italia.
La caratteristica internazionale della Perugia Tattoo Convention, prima e unica nel suo genere in Umbria, dà la straordinaria possibilità di vedere all’ opera i famosi maestri nella pratica della loro arte del tatuaggio.
Un evento per tutti, per chi è già tatuato, per chi non lo è ancora e per coloro che vogliono conoscere e avvicinarsi al mondo di questa arte e tecnica antichissima.
Un coinvolgente e strepitoso programma durante tutti i tre giorni: oltre 140 artisti tatuatoritattoo contest, performances, musica dal vivo, 20 spettacoli di vario genere, supplies, merchandising,  street food & drink.

Per maggiori info visitare il sito web dedicato all’ evento

Per prenotare una camera contattateci.

25 - Ago - 2016

Maggio – Calendimaggio, Assisi

Calendimaggio – Assisi

Il Calendimaggio si ricollega alle usanze di antichi popoli attraverso la consuetudine romana delle feste in onore di Maia e di Flora e alla tradizione medievale delle kalende di Maggio, che vedeva le allegre brigate dei giovani salutare il ritorno della primavera con danze e serenate d’amore.

Tutte le info le trovate qui: www.calendimaggiodiassisi.com

Booking Online Miglior Tariffa Garantita
Data Arrivo
Notti
Camere
Adulti
Bambini
Customer code
Special code